Dottrina delle Segnature “Signatura Rerum” e la Firma Divina

Inserito in Grazia Foti Articoli

Dottrina delle Segnature

 
Dottrina delle Segnature “Signatura Rerum” e la Firma Divina
 
 

La Dottrina delle Segnature ci parla di un sapere antico, che con la saggezza della conoscenza espansa, è in grado di collegare le fattezze di piante e frutti, agli organi del corpo umano, che vengono appunto curati, coi loro “simili”. Si chiama anche la Firma delle Cose.. Signatura Rerum, che descrive il tipo di forze cosmiche che determinano le forme della pianta.

 
 
Un sapere di sempre, che con la saggezza della conoscenza espansa, è in grado di collegare le fattezze di piante e frutti, agli organi del corpo umano, che vengono appunto curati, coi loro “simili”. Si chiama anche la Firma delle Cose.
Come se l’universo volesse indicarci la strada da seguire: l’analogia morfologica tra elementi naturali e fattezze umane, si rende evidente in tanti elementi di natura.
Nell’antichità, Indiani, Sciamani, Alchimisti, Cinesi, già conoscevano quello che Paracelso riportò successivamente in auge: la Dottrina delle Segnature. (Signatura Rerum)
Infatti quando ancora non esistevano i farmaci attuali, gli antichi medici individuavano piante giuste per curare gli organi malati.
 
 
Le piante sono per Paracelso portatrici di una “Firma Divina” che consente, a chi è in grado di coglierla, di utilizzarne le virtù curative. Tutto questo è un disegno di Dio, un progetto della Coscienza Universale.
Ogni vegetale che possiede proprietà terapeutiche può esprimere una somiglianza con la parte malata, con la malattia stessa o con la causa che l’ha provocata.
 
In questa immagine vediamo il frutto del FICO, che sembra una fedele riproduzione della sacca dello stomaco con i villi intestinali. Non a caso il principio attivo del suo estratto il Ficus Carica, è un eccellente preparato per le forme gastrointestinali e si prende cura dei disturbi relativi allo stomaco e alla digestione.

La dottrina delle Signature, fu divulgata dal medico, alchimista Paracelso (1493-1541), ma si estese anche al cibo: “non è nella quantità di cibo, ma nella sua qualità che risiede lo spirito della vita”.

Possiamo dunque dire che il Creatore ha posto un segno sugli esseri vegetali, utili per curare le malattie, con uno sguardo al cielo.. perché anche il moto e lo studio dei pianeti, regola la vita sulla terra. Infatti Spagiria e Antroposofia, si fondano sulle relazioni tra: pianeti, metalli, piante e benessere psicofisico di uomo e animale.
L’analogia è la possibilità di stabilire relazioni fra tutto ciò che vive, è la chiave di lettura di tutte le relazioni tra il cielo e la terra. La Spagiria e l’Antroposofia, si occupano anche di Astrologia.
 
Tutto è collegato. Il filosofo Plotino afferma che “ogni essere che si trova nell’universo, secondo la sua natura e costituzione, contribuisce alla formazione dell’universo stesso, col suo agire e con il suo patire, nella stessa maniera in cui ciascuna parte del singolo animale, in ragione della sua naturale costituzione, coopera con l’organismo nel suo intero, rendendo quel servizio che compete al suo ruolo e alla sua funzione.
Ogni parte, inoltre, dà del suo e riceve dalle altre, per quanto la sua natura recettiva lo consenta”.
Ermete diceva : “Come sopra così è sotto”
 
Esiste dunque una corrispondenza tra tutte le cose, perché il Creato è un unico organismo vivente.. un legame profondo, segnalato da un’impronta o segnatura.
 
Alcune delle analogie delle Dottrina delle Segnature

– Piante col lattice giallo, come la Chelidonia, sono indicate per curare l’ittero e i disturbi delle via biliari.

– Il pomodoro è rosso come il cuore ed suddiviso in quattro camere ed è rosso. I pomodori sono un alimento benefico per la circolazione del sangue e per il cuore: sono ricchi di Licopene un carotenoide potente antiossidante, che spazza via i radicali liberi e favorisce la funzione cardiocircolatoria.

– La carota a fettine è molto simile alla struttura dell’occhio. Pupilla, iride e linee a raggiera sono evidenti. Le carote contengono Betacarotene e Luteina entrambe queste sostanze vengono utilizzate per i disturbi alla vista.

– L’uva con i suoi grappoli formati dagli acini che sembrano proprio degli alveoli polmonarie dove i cunicoli portano l’ossigeno al sangue, infatti aiuta a ridurre il rischio di cancro polmonare ed enfisema e i suoi semi contengono una sostanza che riduce l’asma.

– La Noce estremamente somigliante al cervello.. con un emisfero destro e un emisfero sinistro, 2 cerebri in alto e 2 cervelletti in basso, mentre le pieghe della superficie richiamano la neo-corteccia. Ricche di Omega 3, antiossidanti, acido folico e vitamina E, elementi benefici per il cervello umano e animale.

 
Come sopra così è sotto: la rispondenza sintetica tra pianeti e organi
– Sole: governa il cuore, la circolazione
– Mercurio: è collegato al sistema nervoso, l’udito, la respirazione e gli arti (movimento).
– Venere reni ovaie e fertilità
– Marte gola e la cistiffelea
– Giove è collegato al fegato
– Saturno è associato allo scheletro, al sistema osseo, colonna vertebrale, denti, unghie

 
 
Grazia Foti
Naturopatia Integrata

 
 
Ambiente Olistico staff
 
 

Dottrina delle Segnature “Signatura Rerum” e la Firma Divina