Coenzima Q10 Naturalmente Presente nei Tessuti Umani e Animali

Inserito in Integratori

Coenzima Q10
 
Coenzima Q10 Naturalmente Presente nei Tessuti Umani e Animali
 
 

Il Coenzima Q10 Naturalmente Presente nei Tessuti Umani e Animali, è una molecola che rappresenta un elemento fisiologico di importanza vitale per il corretto funzionamento del mitocondriale.

 
 
Il Mitocondrio è un organello intracellulare che funge da “centralina energetica”.
I mitocondri sono presenti in tutti i tessuti e si trovano in numero maggiore nei tessuti caratterizzati da un metabolismo ossidativo particolarmente attivo quali: Cuore, Fegato, Reni e Pancreas. Il Coenzima Q10 svolge un ruolo fondamentale nel trasporto di elettroni attraverso le membrane dei mitocondri. L’invecchiamento, l’esercizio fisico e lo stress diminuiscono la concentrazione di Coenzima Q10.
 
 

Il Coenzima Q10 o Ubichinolo, è un potente antiossidante che protegge le cellule e i vasi sanguigni. Senza Coenzima Q10 le cellule non producono energia.. Il nostro organismo può produrre energia a partire dal cibo che mangiamo solo se è in grado di metabolizzarlo a livello cellulare. In biochimica, la misura dell’energia prodotta dal cibo si valuta con il numero di molecole di ATP. L’ATP è prodotto dalla demolizione di glucosio, aminoacidi e acidi grassi.
Il lavoro di estrazione dell’energia compiuto dai mitocondri può interrompersi se una particolare molecola-catalizzatore di ossido riduzione presente nelle loro membrane, detta Coenzima Q10, viene a scarseggiare per insufficiente rimpiazzo dovuto a scarsa sintesi o ad eccessiva sua distruzione.
Quindi se NON disponiamo di abbastanza CoQ10, non possiamo produrre abbastanza energia dal cibo, con tutto quello che ne consegue.
 
 
La miracolosa funzione del Coenzima Q10 stà nella sua capacità di stimolare le cellule a consumare l’ossigeno. Il momento più importante della produzione di energia si ha quando l’idrogeno si lega con l’ossigeno liberando particelle minuscole cariche di energia, ma nascoste negli alimenti nella forma di radicali liberi. Essi sono estremamente reattivi e pericolosi per il corpo umano poichè innescano processi incontrollati di formazione a catena. I danni causati dai radicali liberi alle cellule sane possono essere molteplici: in gran parte causano il precoce invecchiamento delle cellule e l’insorgere di varie patologie gravi come cancro, malattie dell’apparato cardiovascolare, diabete, sclerosi multipla, ecc..
I Radicali Liberi vengono generati durante i normali processi di produzione di energia, ma anche con attivita quali: fumare, assunzione di cibi fritti, inalazione di aria inquinata, eccessiva esposizione alla luce solare.

Il Coenzima Q10 controlla i Radicali Liberi in due modi: regola il flusso di ossigeno e quindi rende disponibile una quantità di ossigeno maggiore necessaria per la produzione di energia, inibendo l’azione nociva dei radicali liberi.

Secondo il dr. Folkers, direttore dell’Istituto di ricerca biochimica presso l’Università di Austin (Texas), la malattia inizia la sua marcia quando il coenzima Q10 presente nel corpo scende sotto il 25% del livello raccomandato per un ottimale funzionamento del nostro corpo.

 
 
Sintomi di carenza di Coenzima Q10
– Stanchezza Generale
– Affaticamento Muscolare
– Insufficienza Cardiaca Congestizia
– Colesterolo Alto
– Ipertensione
– Invecchiamento cutaneo (perdita di elasticità cutanea e formazione di rughe)

Le gravi carenze sono principalmente causate da mutazioni genetiche e si manifestano presto nella vita. I sintomi di carenze gravi di coenzima Q10 sono:

– Danni alla parte del cervello responsabile della coordinazione e dell’equilibrio muscolare (cervelletto)

– Danno ai reni

– Danno alle fibre muscolari

– Sordità

– Crescita difficoltosa

– Eruzione cutanea, grave artrite e infiammazione del cervello nei bambini (malattia multisistemica infantile)

– Perdita di abilità mentali e motorie (sindrome di Leigh)

– Morte (se la carenza non è corretta)

Cause di carenza di Coenzima Q10
Molte diverse patologie e condizioni, oltre a carenze nutrizionali, possono ridurre la capacità dell’organismo di produrre o di usare il Coenzima Q10 più velocemente di quanto possa essere sostituito. In questi casi, si dovrebbe considerare un’integrazione.

Uso di statine. Questi farmaci per il colesterolo inibiscono l’HMG-Co-A riduttasi, enzima implicato nella sintesi del Coenzima Q10. E’ dimostrato che le statine possono ridurre i livelli di CoQ10 fino al 54%.
 
 
BENEFICI DEL COENZIMA Q10

– Migliora la salute del cuore nei pazienti con precedenti
– Migliora la pressione sanguigna e la coagulazione del sangue
– Abbassa lo stato infiammatorio cronoco e acuto nell’organismo
– Migliora l’insulino-resistenza e regola la glicemia
– Riduce le complicazioni del diabete come la neuropatia diabetica
– Riduce l’emicrania
– Utile per fibromialgia e sclerosi multipla. La supplementazionedi può aumentare i livelli di Coenzima Q10 nelle cellule immunitarie, che li protegge e riduce lo stress ossidativo. I
– Migliora il Parkinson
– Riduce il rischio di Cancro

Interazioni con i farmaci
Il Coenzima Q10 può interferire con questi farmaci:

Warfarin (Coumadin) (ovvero farmaci anticoagulanti)
Farmaci per abbassare la pressione (il Coenzima Q10 abbassa la pressione, quindi se si assume anche il farmaco si può avere la pressione troppo bassa)
Farmaci per abbassare la glicemia (il Coenzima Q10 abbassa la glicemia) quindi se si assume anche il farmaco si può
Il Coenzima Q10 è comunemente integrato per aiutare a migliorare le malattie che coinvolgono la disfunzione mitocondriale e l’aumento dello stress ossidativo come la fibromialgia, la sindrome da stanchezza cronica e il diabete. L’integrazione può essere utile per le malattie cardiache, inclusa l’insufficienza cardiaca.

Il Coenzima Q10 è anche ottimo per mantenere la pelle giovane, elastica e idratata, per questo è molto usato anche nelle creme di bellezza. Peccato che spesso queste creme sono piene di additivi e possono dar luogo ad allergie locali.
grassi.

L’assunzione di vitamina C e vitamina E nello stesso momento del Coenzima Q10 può ridurre il suo assorbimento.

Quale integratore di Coenzima Q10 scegliere
La forma più comune di Coenzima Q10 in commercio si chiama ubiquinone.

Esistono però delle formulazioni più biodisponibili e potenziate di Coenzima Q10, una delle migliori tra queste è la SOLGAR

Assunto per via orale o applicato sulle gengive, il coenzima Q10 è considerato un ingrediente sicuro. Tuttavia può scatenare lievi effetti collaterali come fastidi allo stomaco, perdita dell’appetito, nausea, vomito o diarrea. Inoltre può scatenare rash cutanei e abbassare la pressione.

 
 

Ambiente Olistico staff
 
 

Coenzima Q10 Naturalmente Presente nei Tessuti Umani e Animali