il Tao è un Processo Cosmico

Inserito in Evoluzione Personale

il Tao
 
il Tao è un Processo Cosmico
 
 
Il TAO è un processo cosmico in cui sono immerse tutte le cose. La principale qualità del Tao è la natura ciclica del suo movimento. L’idea di configurazioni cicliche nel moto del Tao acquistò una struttura definita con l’introduzione del concetto del Qi e delle polarità Yin-Yang.
 
 
Il Qi è costantemente sottoposta alle influenze di due forze opposte e complementari:Yin e Yang.
Questo concetto fu la chiave di interpretazione della natura e di tutte le sue leggi e dell’uomo come microcosmo in armonia con il macrocosmo,cioè con la realtà che lo circonda.
 
Yin e Yang sono principi polari e complementari, in continua trasformazione e divenire l’uno nell’altro allo scopo di generare il flusso della vita tracciando un cammino, cioè la via il Tao, che è il percorso che l’uomo si trova di fronte al momento della nascita e che lo accompagnerà fino alla morte.

“Tutte le cose contengono lo Yin e comprendono lo Yang, le due forze si fondono in armonia”.

Il Tao è lo spirito primordiale, può essere inteso come legge determinante tutti i fenomeni naturali. Come via da percorrere per arrivare alla conoscenza, nel pieno compimento del sé attraverso il non agire, cioè il non interferire con il corso naturale delle cose.
È un processo invisibile, inudibile, inafferrabile, quindi inconoscibile. Ciò che possiamo conoscere è il suo riflesso nella realtà, cioè il TAI JI, cioè il simbolo dello yin – yang.

Il Tao produce l’uno che è il fondamento dell’essere, cioè comprende l’energia.

L’uno comprende il due, la materia. Il due si manifesta come tre: la vita si realizza per l’opposizione complementare di energia e materia. Quindi l’energia prodotta dal Tao non può prendere forma, cioè dar luogo alla manifestazione (tre) se non trasformandosi in due forze, yin – yang (due).

Secondo Osho:

La vita giunge a manifestarsi sul piano fisico per un gioco dialettico di polarità.

L’esistenza non può che essere tensione,il prodotto di una costante tensione dialettica di presenza e assenza,nascita e morte.
Questa è la causa che la determina. Ogni suo momento è di moto fra due poli opposti.

La manifestazione dell’invisibile nel visibile avviene attraverso un flusso ascendente e discendente dell’energia vitale, che determina la bipolarità: yin-yang; luce-buio; notte-giorno; maschio-femmina; inspirazione-espirazione; vita-morte; ecc.

La Vita non può esistere prescindendo da questa bipolarità,da questo flusso ascendente e discendente della sua energia vitale,da questa immissione ed emissione,da questa inspirazione ed espirazione.

La Vita “respira”,sia nel macrocosmo ( la fase crescente della Luna è la sua inspirazione,e quella calante,la sua espirazione),che nel microcosmo-uomo.

Le fasi del nostro respiro sono movimenti dell’energia pranica:inspirazione-espirazione.

Ma questo movimento in entrata ed in uscita dell’energia non si limita all’attività respiratoria dei nostri polmoni,ma è un movimento presente in tutti i sette corpi dell’uomo.

Quindi la vita,con queste peculiarità,si manifesta,”respira” nei diversi corpi.

Nel corpo fisico la Vita,si manifesta con la respirazione,con questa bipolarità dell’inspirazione e dell’espirazione,con questo flusso ascendente e discendente dell’energia vitale.

Ma un fenomeno corrispondente avviene negli altri corpi:immissione ed emissione,inspirazione ed espirazione.

 
 
Ambiente Olistico staff
 

il Tao è un Processo Cosmico