Iniziazione Memorie di un Egizia

Inserito in Evoluzione Personale

Iniziazione Memorie di un Egizia

 
Iniziazione Memorie di un Egizia
 
 

Brani estratti dal libro “Iniziazione Memorie di un Egizia”, un testo ricco di concetti esoterici che nutrono l’anima e sviluppano l’apertura di coscienza. La storia si dipana sul racconto della memoria di una incarnazione precedente nell’antico Egitto, della protagoista, inserita nel suo cammino iniziatico. Lei fin da piccola sente che Madre e Padre non sono i suoi genitori reali, sa che è venuta da un luogo che non è quello dove sta vivendo in quel momento.

 
 
 
“La persona non deve essere null’altro che lo strumento per manifestare il Sè, ma gli uomini si sono talmente attaccati alla loro maschera che ora non riescono più a disfarsene.
Il Sè è il sovrano, il re, mentre la persona ne è il servitore: ma i figli degli uomini si allontanano sempre di più dal loro Sè e scendendo i gradini del trono, si identificano con la loro maschera, con la loro perosna. Invertono i ruoli e fanno del servitore un re, mentre condannano il Sè all’esilio, relegandolo nell’inconscio.”

 
 
“La Verità è come un essere invisibile che si rivela soltanto perchè si riveste di abiti. Se questi sono molti e ampi, allora abbiamo di essa un’immagine incompleta e sfocata, meno è vestita e più l’immagine della verità si precisa ai nostri occhi. Comunque anche se l’abito ne rivela le forme, la verità resta coperta, velata.. e vediamo soltanto il suo abito, mai l’essere invisibile.
Meno impieghiamo parole per esprimere una verità, ossia meno la copriamo per renderla visibile, e più facilmente la riconosciamo. E’ proprio perchè esprimiamo una verità con le parole, rivestendola, che impediamo a noi stessi di comprenderla, di vederla nella sua nudità nella sua essenza reale.”
 
 

“Diventare coscienti ad un certo livello, significa dirigere nei nervi la vibrazione corrispondente a tale livello, poi attraverso i nervi, dirigerla nel corpo. Fin dalla nascita, quindi dacchè è abitato dal Sè, il corpo sviluppa una forza di resistenza in armonia con il grado medio di coscienza dello spirito che lo anima. Il grado di coscienza di una creatura, varia a seconda della sua anima, ma rimane entro i limiti di un’ottava di vibrazione.”

 
 
“Finchè una creatura cerca la sua metà all’esterno, nel mondo visibile creato, non troverà mai l’unità, perchè la sua metà complementare, non è separata da lei, al di fuori, nel mondo manifesto, ma è proprio in lei
Nessuna creatura potrebbe esistere se non avesse la sua altra metà nel mondo non manifesto.”
 
 
“Quando verrà il tempo di distruggere tutti gli strumenti segreti, i sacerdoti e gli iniziati del Tempio prenderanno il bastone del pellegrino e il gran sacerdote e il suo assistente chiuderanno dall’interno le porte di pietra della Grande Piramide, in modo che nessun figlio dell’uomo possa ritrovarne l’entrata.
Poi smaterializzeranno i loro stessi corpi.
Per migliaia d’anni la Grande Piramide sarà chiusa agli uomini, ma non per questo cesseranno le iniziazioni. Le anime mature continueranno ad essere iniziate, non più fisicamente come ora, ma su un piano più elevato e più spirituale: esse vivranno la loro iniziazione sotto forma di sogno, di visione”.

 
 
Ambiente Olistico staff
 
 

Iniziazione Memorie di un Egizia