Nodi di Hartmann e Geopatie Elettromagnetiche

Inserito in Evoluzione Personale

Nodi di Hartmann Geopatie

 
Nodi di Hartmann e Geopatie Elettromagnetiche
 

I Nodi di Hartmann detti anche Noti Radianti, fanno parte della “griglia energetica” del pianeta e sono punti energeticamente carichi che possono spesso modificare o condizionare il “campo” degli ambienti e delle persone circostanti. Si formano dall’intersezione dei meridiani energetici di cui tutto il pianeta è attraversato, che si incrociano in una “zona” di circa 2 x 2. Nei punti di incontro si formano i Nodi zone particolarmete cariche a livello energetico.

I Nodi di Hartmann possono condizionare la salute e il buon funzionamento dell’organismo umano e animale, soprattutto se si sosta sopra ad essi per molte ore consecutive: il letto dove si dorme (per cui si sta male la notte e ci si sveglia stanchi) oppure la postazione fissa di lavoro (per cui si sta male durante il giorno e si migliora in altro ambiente).
Le geopatie inducono blocchi informatici nel normale scambio d’informazioni biologiche del nostro corpo, cioè rallentano o fermano completamente il traffico informatico su alcuni organi
Spesso malesseri come disturbi del sonno, malessere, dolore cervicale, disturbi nervosi o di tiroide, possono essere accentuati dall’influenza dei nodi di Hartmann.
 
 

L’architetto Limardo, ha rilevato con una particolare sonda collegata a un contatore Geiger, che da questi nodi fuoriescono radiazioni gamma-ionizzanti. I raggi gamma sono più potenti dei raggi X e riescono a superare anche le lastre di piombo. Limardo afferma che è questo un problema di radioattività, che è in grado di modificare lo spin elettromagnetico cellulare della zona colpita.
Inoltre alcuni animali gradiscono sostare sui nodi: gatti, la api, le formiche, la civette e i serpenti. Stanno invece in luoghi privi di queste energie pericolose per l’uomo: cicogne, rondini e cani.

Le persone esposte ai nodi di Hartmann spesso accusano problemi di malessere generale o patologie che possono essere ricondotte all’inquinamento elettromagnetico.

È molto importante studiare la posizione del letto, poichè specie la notte, il sistema immunitario è più vulnerabile alle interferenze elettromagnetiche. Spesso bastano piccoli accorgimenti come staccare le spine alle lampade, allontanare il letto dal muro o staccare la radiosveglia, per ottenere già dei benefici.

I principali sintomi di queste influenze elettromagnetiche sono:
– disturbi cronici di varia natura
– sindrome da stanchezza cronica
– deficit immunitario
– stati depressivi depressione o attivazione iperimmune;
– disturbi endocrini
– problemi di tiroide
– disturbi osteo-articolari
– disturbi del sonno
– cefalea ed emicrania;
– nausea
– nervosismo e irascibilità
– apatia
Nodi di Hartmann: come riconoscerli
Il tecnico geopatologo ha il compito di effettuare visure geopatologiche nell’ambiente, cioè misurare

in casa, o nel luogo di lavoro con apparecchiature idonee, lo stato elettrico ed elettromagnetico dell’ambiente. Si tratta di una figura centrale nella diagnosi del danno, in quanto solo così si avrà la certezza di come e cosa disturba il paziente, operando quelle modifiche semplici che permettono di eliminare il rischio: spostare il letto, eliminare potenziali accumulatori di energia (quali letti in ferro, cellulari o apparecchi elettronici troppo vicini alla persona), installare un disgiuntore di corrente

Su questi flussi immettiamo tensioni maggiori: si crea un blocco nel flusso dei bio-messaggi nel corpo umano. Questo fatto avviene soprattutto se il paziente permane in una posizione elettro-dinamicamente sovraccarica per tempi prolungati durante la giornata, tutti i giorni, per periodi più o meno lunghi..

 
 
Ambiente Olistico staff
 

Nodi di Hartmann e Geopatie Elettromagnetiche