Stomatite felina gatto acuta e cronica guida ai rimedi naturali

Inserito in Cure Naturali per Gatti

Stomatite Felina Gatto
 
Stomatite felina gatto acuta e cronica guida ai rimedi naturali
 

Stomatite felina gatto acuta e cronica guida ai rimedi naturali. Cause patologiche, sintomi e cure naturali, gengive infiammate, scialorrea, per una dolorosa patologia infiammatoria che interessa il cavo orale dei Gatti, impedendo all’animale colpito, di riuscire ad alimentarsi. Spesso la scialorrea accompagna la stomatite.

 
La Stomatite Felina si presente come una infiammazione più o meno intensa, delle gengive e delle mucose buccali, delle guance e delle pieghe glossofaringee.
Le origini della Stomatite nel Gatto possono essere sia primarie.. e sia secondarie a patologie più gravi che hanno come denominatore comune: un estremo squilibrio del Sistema Immunitario, che permette ai germi di prendere il sopravvento nei confronti di altri germi normalmente presenti nella cavità orale.
La Stomatite può essere localizzata in un punto preciso della mucosa orale o essere diffusa in tutto il cavo orale: all’interno delle guance, sul palato, lingua, gengive e/o labbra. Talvolta le stomatiti sono associate a piccole ulcere dolorose.
Le lesioni infiammatorie che caratterizzano la Stomatite Felina sono spesso estremamente dolorose e rendono problematica l’assunzione di cibo, provocando spesso disidratazione e malnutrizione.
 
I fattori scatenanti Stomatite Felina consistono maggiormente in intolleranze alimentari e/o in allergie. Può essere anche causata da carenze nutrizionali (acido folico, ferro, vitamina B3) oppure da condizioni di elevato stress psicofisico.
Infatti in caso di Felv e Fiv è frequente riscontrare questa patologia tipica dello stato di immunodeficienza.
 
 
Le possibili cause patologiche che possono determinare la Stomatite Felina Gatto
– Infiammazione da Cibo
– Intolleranze Alimentari
– Insufficienza Renale
– Presenza di Metalli Pesanti sia nel cibo industriale (Piombo e Alluminio) e sia nei vaccini
– FIV e FELV
– Sindrome Eosinofilica
– Infezioni Virali

 

A questo punto è evidente come sia importante indagare la causa della malattia, tenendo presente che anche in caso di patologie più complesse, i mangimi industriali peggiorano comunque, lo stato infiammatorio. Quindi nel frattempo indipendentemente dalla gravità dei sintomi nella Stomatite Felina, è importante alimentare il Gatto con cibi naturali e digeribili.

 
 
SINTOMI Stomatite Felina Gatto

– Arrossamento delle mucose del cavo orale
– Aumento della salivazione
– Comparsa di ulcere o afte sulle mucose (l’infiammazione può estendersi anche ai margini esterni)
– Alitosi
– Inappetenza
– Sanguinamento delle gengive
– Dolori e bruciori, in particolare durante la masticazione
– Ingrossamento dei linfonodi
– Febbre
– Debolezza e malessere

 
 
I trattamenti farmacologici per la Stomatite nel Gatto, a base di cortisonici e antibiotici, a detta dei medici non portano a risultati soddisfacenti o duraturi, ma sono solo palliativi che vengono usati soprattutto nelle fasi acute e che quando vengono interrotti, lo stato infiammatorio orale, è peggiore di prima.
Spesso l’estrazione dei denti (quando non si può fare altrimenti), consente al Gatto di condurre una vita migliore a medio termine e con notevole attenuazione dei sintomi, successivamente all’intervento.

 
 
Rimedi Cure Naturali Stomatite del Gatto
 
Abbiamo a disposizioni tanti rimedi naturali efficaci, da poter utilizzare in questa malattia che portano a risultati tangibili, ne cito qualcuno:
 
Il Fito estratto di Ribes Nigrummacerato glicerico, che ha spiccate proprietà antinfiammatorie, ma, essendo un fito-principio-attivo, ha anche alcune controindicazioni da conoscere.
Invece tra gli omeopatici cito: Arnica comp Heel fiale e Complesso R della New Era.
 
 


LOCALMENTE per lenire infiammazione, rossore e dolore si possono usare localmente, i seguenti rimedi:
– Camilia Boiron (soluzione orale)
– Balsamo Gengivale Weleda
– Argento Colloidale Ionico Silver Blu (spray)
– Gel Primitivo Aloe Zuccari

 
 
PARLIAMO DI..
 
SIN® 4 IGEAKOS Gocce Orali è un rimedio omeopatico con azione antinfiammatoria, antisettica ed
immunostimolante mucosale ed epiteliale. Indicato, sia nelle fasi acute che nella sintomatologia cronica, in caso di afte, stomatiti, Herpes Simplex e Zoster.
Composizione:
– Juglans Regia 4 DH, Rosa Canina 4 DH e Ulmus Campestris 4 DH: indicati in caso di infezioni e processi inammatori
localizzati e recidivanti come Herpes labiale e oculare recidivante, afte e stomatiti aftose.
– Kali Bicrhomicum 6 DH, Ligustrum Vulgare 4 DH, Ribes Nigrum 4 DH e Vaccinium Myrtillus 4 DH: azione protettiva
delle mucose e cicatrizzante le lesioni per attività eutroca sul tessuto connettivale dermico, sono indicati in caso di disfunzioni connettivali del mantello cutaneo quali afta buccale, gengivo-stomatite aftosa, mughetto, pelle avvizzita e secca.
– Acer Campestris 4 DH, Mezereum 6 DH e Prunus Spinosa 4 DH: azione sul sistema nervoso centrale e periferico ed
attività antinammatoria, sono elettivi in corso di Herpes intercostale, nevralgie facciali e intercostali ed Herpes
Zoster oftalmico.
– Abies Pectinata 4 DH e Echinacea Angustifolia 6 DH: azione sul tessuto linfatico ed il sistema immunitario, sono
elettivi in caso di infezioni recidivanti.
– Herpes Simplex e nosode 8 DH, Herpes Zoster nosode 8 DH, Varicella nosode 8 DH: nosodi i quali disintossicano
dalla malattia infettiva virale corrispondente.
– Ubichinon 10 DH e Fumaricum Acidum 8 DH: biocatalizzatori implicati nella fosforilazione della catena respiratoria, sono utili nelle malattie virali e nei processi ulcerosi e purulenti della cute e delle mucose
– Calcopirite Aurifera 8 DH, solfuro di rame e ferro: litoterapico con tracce di oro che agisce come antinammatorio
ed antiinfettivo, elettivo in caso di Herpes labiale e Herpes zoster.
– Conglomerato 8 DH: litoterapici composti di quarzo tenuti insieme da una sostanza ricca di calcite e silice che
agisce come drenante cutaneo, elettivo in caso di Herpes labiale e Herpes zoster.
– Mucosa Buccale 4 CH, Pelle 4 CH e Surrene 4 CH: organoterapici “suis” i quali secondo i principi dell’Organoterapia, stimolano la funzionalità per similitudine.
 
 
Quanto sopra descritto è un elenco sommario, ma i trattamenti naturali per la Stomatite Felina, devono essere ben assemblati e personalizzati, anche sulla base dell’origine della patologia e della risposta individuale.
Essendo per lo più una malattia autoimmune, è bene agire sulla regolazione del Sistema Immunitario, aggiungendo prodotti specifici per il cavo orale che sta facendo da organo bersaglio.
 
Inoltre è basilare che si utilizzino solo alimenti naturali e digeribili, onde evitare stati di disbiosi cronica e di infiammazioni generalizzate, attuando il recupero delle tolleranze.
 
 
Grazia Foti
Naturopatia Integrata

 
 
Ambiente Olistico staff
 
 

Stomatite felina gatto acuta e cronica guida ai rimedi naturali